Apple obbedisce al regime comunista cinese e ritira le app bibliche

Apple sta obbedendo al regime cinese rimuovendo le applicazioni del Corano e della Bibbia dal suo App Store in Cina, l’ultimo sforzo per sopprimere l’attività religiosa nel paese comunista.

Apple Censorship ha riferito in un tweet che le applicazioni, Quran Majeed e Bible App by Olive Tree, sono state rimosse.

Le autorità cinesi sostengono che le app violano le leggi che vietano l’uso di testi o materiali religiosi.

Un portavoce di Olive Tree ha detto al Washington Examiner: “Attualmente stiamo esaminando i requisiti per ottenere il permesso necessario nella speranza di ripristinare la nostra app nell’App Store cinese e continuare a distribuire la Bibbia in tutto il mondo”.

Lo sviluppatore di Quran Majeed, Pakistan Data Management Services (PDMS), ha dichiarato: “Secondo Apple, la nostra app Quran Majeed è stata rimossa dall’App Store cinese perché include contenuti che richiedono ulteriore documentazione da parte delle autorità cinesi. Stiamo cercando di contattare l’Amministrazione del Cyberspazio cinese e le autorità cinesi competenti per risolvere la questione”.

Come precedentemente riportato, il governo cinese ha intensificato le sue misure estreme negli ultimi anni per reprimere i gruppi religiosi nel paese.

Altre applicazioni della Bibbia sono state rimosse dall’app shop cinese e le versioni stampate non possono più essere acquistate online.

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli