Argentina: i deputati rendono omaggio ai pastori morti per Covid

Dall’inizio della pandemia di coronavirus, un buon numero di pastori in diverse province argentine ha contratto la malattia ed è morto, come nel caso di José María Silvestri e Miguel Ángel Pereda. Questo lunedì il legislatore Dina Rezinovsky ha reso un commovente omaggio a quei pastori che sono morti durante la sessione virtuale della Camera dei Deputati della Nazione.

La deputata evangelica del Partito della Proposta Repubblicana (PRO) ha iniziato il suo discorso citando un ampio elenco di nomi di coloro che erano responsabili di diverse chiese ma che sono morti per Covid-19.

“Questi nomi non sono così noti come Maradona, ma rappresentano centinaia di uomini e donne di fede che sono morti durante questo anno di pandemia. Questi nomi possono non significare nulla per voi, ma per le vostre comunità e le città in cui avete vissuto”, ha detto.

Rezinovsky ha detto che la morte dei pastori ha significato la “perdita di una persona buona che ha avuto un impatto sulla vita” delle comunità in cui vivevano. “Il compito che le chiese evangeliche svolgono da più di un secolo nel nostro Paese è nobile, disinteressato e ha un impatto sui settori più vulnerabili della società”, ha detto.

Durante il tributo, il legislatore ha fatto riferimento anche all’iniziativa di solidarietà denominata “Seamos Uno” (Let’s be One) di cui faceva parte il Consiglio dei Pastori di Buenos Aires, dove sono state distribuite più di un milione di scatole di cibo. “Durante questi mesi di quarantena le chiese erano chiuse, ma la funzione era più aperta che mai”, ha detto.

Il seguente è il discorso completo del vice Rezinovsky…

Fonte: Evangelico Digital
Foto:
Gaucho News

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli