I millennial sono indifferenti al cristianesimo, ma vedono Gesù con favore

Un nuovo studio del Center for Cultural Research dell’Arizona Christian University suggerisce che c’è ambivalenza sul cristianesimo tra i millennial.

Il sondaggio, che è la terza uscita del rapporto Millennials in America: Nuovi dati sulla generazione di crescente influenza, ha scoperto che il 65% dei millennials dichiara di essere cristiano. La media nazionale è del 69%.

Anche se il 59% dei millennial ha un’opinione favorevole di Gesù Cristo, essi vedono il cristianesimo più come un sistema morale per essere una buona persona che come un impegno a seguire Cristo.

Secondo la ricerca, l’indifferenza è attribuita a una serie di fattori, tra cui le loro opinioni sulla Bibbia e sulla chiesa. Per esempio, solo la metà dei millennial vede positivamente la Bibbia (51%) e la fede cristiana (50%).

La sfiducia nei pastori, l’idea che i cristiani siano ipocriti e l’incertezza su come la fede antica si applichi a una società postmoderna hanno anche contribuito all’ambivalenza dei millennials verso il cristianesimo.

I millennial sono anche lenti ad accettare il cristianesimo come una visione del mondo completa e coesa. Un precedente rapporto del Centro di Ricerca Culturale (CRC) ha trovato che solo il quattro per cento della generazione ha una visione biblica del mondo.

Nonostante non siano attratti dal cristianesimo, la maggior parte dei millennial non si considerano atei. Lo studio ha scoperto che il 25 per cento dei giovani adulti vede l’ateismo con favore, rispetto al 31 per cento che lo vede negativamente o non ha alcuna opinione.

Il dottor George Barna, direttore della ricerca al CRC, ha spiegato che la sfida tra i giovani adulti di oggi è un problema di visione del mondo.

“Data la ricerca che mostra che 24 Millennials su 25 non hanno una visione biblica del mondo, la soluzione più logica è quella di aiutarli a capire il ruolo della visione del mondo e poi far loro adottare quella visione biblica del mondo”, ha spiegato il ricercatore veterano.

Il rapporto Millennials in America è stato condotto online ad agosto di quest’anno con un campione nazionale di 600 Millennials.

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli