Il nipote di Billy Graham è uscito dall’ospedale dopo la lotta contro il COVID

Jonathan Lotz, nipote del defunto evangelista Billy Graham e figlio dell’autrice ed evangelista Anne Graham Lotz, è stato ufficialmente rilasciato dall’ospedale dopo aver combattuto un grave caso di COVID19.

Alla fine del mese scorso, Lotz è stato ricoverato in terapia intensiva in condizioni critiche mentre combatteva una polmonite e quella che apparentemente era la variante delta del COVID19.

Sua madre, Anne Graham Lotz, aveva chiesto preghiere per suo figlio mentre pubblicava aggiornamenti regolari sulle sue condizioni sui social media. Mercoledì scorso, Graham Lotz ha detto che la salute di suo figlio stava migliorando, notando che era stato spostato dalla terapia intensiva.

Poi domenica, Graham Lotz ha annunciato che suo figlio era stato dimesso dall’ospedale dopo un soggiorno di otto giorni nell’unità di terapia intensiva.

“LODE A DIO!!!!! Jonathan è a casa!!!” ha scritto su Facebook. “Otto giorni fa, è stato ricoverato in terapia intensiva con COVID-SARS – la variante Delta – e polmonite. oggi è stato dimesso dall’ospedale!

“Dio ha ascoltato e risposto alle vostre preghiere per mio figlio”, ha aggiunto.

Graham Lotz ha poi citato l’apostolo Paolo in Filippesi 1:3-6, ringraziando Dio per la guarigione di suo figlio.

Per favore, continuate a pregare per una sua rapida guarigione e che possa tornare in buona salute senza battute d’arresto o complicazioni”. E che io possa prendermi cura di lui. Benedizione su benedizione a ciascuno di voi che avete aiutato a portarlo in preghiera”, ha concluso Graham Lotz.

Jonathan Lotz, anche lui evangelista, gestisce la Jonathan Lotz Ministries. Ha anche lavorato in diverse organizzazioni cristiane, tra cui la Billy Graham Evangelistic Association, la Fellowship of Christian Athletes, Build the Village e Park Cities Presbyterian Church (PCA).

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli