Justin Bieber canta “Freedom” in Gesù nel suo primo album gospel

Solo due settimane dopo l’uscita del suo ultimo album in studio intitolato “Justice”, Justin Bieber ha sorprendentemente pubblicato un nuovo album con canzoni inedite in un EP (Extend Play).

Bieber ha sorpreso i suoi milioni di fan la scorsa domenica di Pasqua con l’uscita del suo primo album gospel (EP) intitolato “Freedom”.

La pop star, un cristiano evangelico, ha preso a social media nel giorno che ha celebrato la resurrezione di Gesù Cristo per annunciare il rilascio.

Ha condiviso la parola “Freedom” scritta su un’applicazione di app per iPhone, che è la copertina dell’EP. La didascalia recita: “Libertà su tutte le piattaforme”.

Le sei canzoni dell’album sono tutte nuove di zecca, e percorrono un suono pastoso, nero e urbano, a metà tra l’hip hop, l’r&b e il pop d’atmosfera, e sono composte in tutti i casi tranne uno da collaborazioni. Ci sono vari artisti come Beam, Brandon Love, Chandler Moore, Pink Sweats, Tori Kelly e Lauren Walters.

I titoli delle canzoni sono, nell’ordine: ‘Freedom’, ‘All She Wrote’, ‘We’re In This Together’, ‘Where You Go I Follow’, ‘Where Do I Fit In’ e ‘Afraid To Say’.

Ognuna delle canzoni presenta un chiaro e forte messaggio cristiano, compresa una traccia che presenta una musica melodica ed evocativa.

Un altro ospite speciale nell’album è il pastore e mentore di Bieber, Judah Smith, leader di ChurcHome.

“Chi è questo Gesù?”, si chiede Smith nell’album. “Racconta la vita di Gesù. La domanda è presentata dal punto di vista di uno scettico. Alla fine, finisce con Smith che dice che se tutto ciò che si sa storicamente su Gesù è vero, allora “non c’è nessuno come Gesù”.

In un’altra canzone, Smith assicura agli ascoltatori che dalla prospettiva di Dio tutte le loro preoccupazioni “saranno finalmente a posto”.

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli