Maturità spirituale, quattro elementi utili a raggiungerla

La maturità spirituale dovrebbe essere presa sul serio da ogni cristiano. Ne abbiamo bisogno per servire Dio, interagire con i santi e prenderci cura delle famiglie.

Abbiamo bisogno dello Spirito Santo per aprire la nostra comprensione della Sua parola e volontà e rivelarci il vero significato della parola di Dio.

Per essere un vero seguace di Gesù, dobbiamo rinnegare noi stessi, prendere la nostra croce e seguirlo. “Poi chiamò a sé la folla con i suoi discepoli e disse: ‘Chi vuol essere mio discepolo rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua’” (Mc 8,34).

Sebbene siamo stati salvati da Dio nei nostri momenti peggiori e Dio ci ha accettato come eravamo, non vuole che restiamo così.

Ecco 4 passi che dobbiamo seguire per crescere veramente spiritualmente nel Signore.

1. Preghiera

In ogni relazione la comunicazione è vitale e anche con Dio è importante per la crescita del nostro cammino.

Romani 8:26 dice: “Allo stesso modo lo Spirito aiuta anche le nostre infermità: poiché non sappiamo per cosa dovremmo pregare come dovremmo, ma lo Spirito stesso intercede per noi con gemiti che non possono essere emessi”.

Una vita di preghiera costante e la comunicazione con Dio sono la chiave per costruire una forte relazione con Lui e crescere nella maturità in Cristo.

2. Lettura quotidiana della Parola

2 Timoteo 3:16-17 LND “Tutta la Scrittura è ispirata da Dio e utile per insegnare, per riprendere, per correggere e per educare alla giustizia, affinché l’uomo di Dio sia competente, preparato per ogni opera buona”.

C’è potere quando leggiamo la parola di Dio perché ci cambia quando la parola si radica nei nostri cuori.

Quando la volontà di Dio ci viene rivelata nella Sua Parola, siamo cambiati. Cambia i nostri pensieri e abbiamo il potere di servire nel regno di Dio.

3. Culto

Molti credenti conoscono il passaggio in cui Gesù e la Samaritana si sono incontrati in Giovanni 4 , dove le disse che il Padre cerca uomini e donne che lo adoreranno “in spirito e verità” (v. 23).

L’adorazione è un’esperienza potente e noi veniamo trasformati quando adoriamo Dio insieme nella potenza dello Spirito Santo.Riceviamo forza e potere quando la parola è piantata nei nostri cuori. Essere alla presenza di Dio è sempre trasformativo.

4. Sbarazzarsi delle cattive abitudini

La parola di Dio motiva sempre i cristiani a fermare i peccati e le cattive abitudini. Come afferma Galati 6:7-8: “Non lasciatevi ingannare: Dio non può essere deriso. Un uomo raccoglie ciò che semina. Chi semina per compiacere la propria carne, dalla carne mieterà distruzione; chi semina per piacere allo Spirito, dallo Spirito mieterà la vita eterna».

Per rompere una cattiva abitudine, possiamo iniziare elencando tutte le cose negative che ci fanno stare lontani da Dio nella nostra vita.

Fonte: FaithPot

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli