Nick Vujicic co-fonda la ProLife Bank, una banca pro-vita

Alcuni anni fa, il noto evangelista Nick Vujicic fu colpito dal fatto che la maggior parte delle grandi banche degli Stati Uniti sostengono Planned Parenthood, il più grande fornitore di aborti della nazione e del mondo.

“La maggior parte delle banche – il 90%, in effetti – dona filantropicamente all’aborto”, ha detto il 38enne fondatore di Life Without Limbs, aggiungendo che una quantità impensabile di “soldi di Dio” è stata usata per finanziare l’omicidio di bambini non nati.

È stata questa triste realtà che ha portato Vujicic a collaborare con Betsy Gray, la sua “madre spirituale” e direttore esecutivo del Network Medical Women’s Center, una clinica medica di cure primarie a Santa Barbara, California, per fondare ProLife Bank.

ProLife Bank, ha detto Vujicic, non è una banca a scopo di lucro ma una banca della misericordia. La banca darà “il 50% dei profitti netti a organizzazioni senza scopo di lucro allineate con i valori giudeo-cristiani per promuovere il Regno di Dio”, ha spiegato.

“Proprio come Noè ha salvato delle vite, noi salveremo delle vite con ProLife Bank”, ha condiviso. “Si basa sulla comprensione che Dio vuole rivendicare il suo ruolo e influenzare la società.

Dice che mentre pregava sull’idea di creare questa banca, ha subito una moltitudine di attacchi. “Il mio mondo era sottosopra”, ha ricordato. “Avevamo una granata in casa; ho fatto pubblicare un falso articolo su una rivista gay che diceva che avevo licenziato qualcuno perché era gay. Qualcuno a livello internazionale mi ha minacciato con una causa. Ho avuto un drone spia sopra casa mia e sono stato cacciato da una banca, tutto nel giro di 16 settimane dopo che ho iniziato a pregare” per questa idea.

“Era evidente per me che questa è una questione vicina al cuore del Signore”, ha aggiunto Vujicic. “Negli ultimi 20 anni della mia vita ho condiviso il Vangelo di Gesù Cristo con milioni di persone in tutto il mondo. Per i prossimi 20 anni continuerò a farlo, ma lavorerò anche per cambiare il mondo.

Una chiesa dormiente


“Negli Stati Uniti ci sono stati 77 milioni di aborti, cioè il 23% della nostra popolazione. E un cristiano su tre ha abortito. Bisogna scuotere la coscienza della chiesa per dire: ‘Non potete permettervi di non dire alla gente che metà degli aborti in America sono fatti da un cristiano'”, ha detto.

Crede che Roe v. Wade sarà ribaltata, e ha notato che ci sono già 12 città santuario negli Stati Uniti che non permettono l’aborto. I cristiani, ha detto, hanno il potere di portare quel tipo di cambiamento in ogni città del paese.

A tal fine Vujicic sta anche esortando i cristiani a diventare attivi nei consigli comunali, nei consigli scolastici e in altri comitati politici locali per usare la loro voce per “riportare l’America a Dio”.

“Dobbiamo riprenderci l’America, la cui identità è stata rubata così come il suo futuro. So che la metà degli americani non sarà mai d’accordo con me, ma in questa cultura siamo costretti a dover scegliere da una parte o dall’altra. Stiamo perdendo la battaglia, ma il resto rimarrà fedele.

L’evangelista, che ha condiviso il Vangelo su più di 3.500 palcoscenici in 74 paesi, ha espresso la preoccupazione che la Chiesa in America sia “addormentata” di fronte alla persecuzione in arrivo. Ha sfidato i pastori a predicare la verità biblica dal pulpito, non importa quanto siano impopolari.

“Credo che l’America stia per avere un brusco risveglio”, ha detto. “Quelli di noi che non combattono per ciò che è giusto sono stati spazzati via dalla marea del cambiamento dal 2005, quando le chiese hanno modificato il loro messaggio per attrarre i non credenti diluendo la vera esperienza di conversione”.

L’oratore e autore ha esortato la prossima generazione a smettere di basare le proprie azioni sui sentimenti: “Non condividete solo le cose o saltate sulle cose perché avete sentito qualcun altro farlo”, ha consigliato, e piuttosto sulla Parola di Dio.

“Così tante persone che sono cristiane sono cadute in depressione, pensieri di suicidio, divorzio e tutte queste cose negli ultimi 18 mesi come mai prima perché non è stato insegnato loro a memorizzare le Scritture, leggere la Bibbia da soli e capire che il culto è tra te e il Signore Gesù Cristo senza la struttura della chiesa”, ha detto Vujicic.

Un evangelista esperto di marketing


Anche se è il fondatore e l’amministratore delegato di un ministero senza scopo di lucro e autore di bestseller, Vujicic ha detto che si considera un “tipo da numeri”.

L’imprenditore di Dallas ha iniziato a commerciare opzioni e azioni da adolescente e ha comprato la sua prima casa come investimento a 19 anni. Ha ottenuto una laurea in commercio con un doppio specializzazione in pianificazione finanziaria e investimenti e contabilità e si è laureato a 21 anni.

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli