Salvezza, tre cose che ogni credente dovrebbe sapere

La salvezza è un dono gratuito di Dio a tutti coloro che credono in Gesù Cristo. Quando diciamo di credere in Lui, dobbiamo obbedire alla Sua parola e camminare secondo la Sua parola.

Efesini 2: 8-10 : “Poiché per grazia siete stati salvati mediante la fede. E questo non è opera vostra; è il dono di Dio, non il risultato delle opere, in modo che nessuno possa vantarsi. Perché noi siamo la sua opera, creati in Cristo Gesù per le buone opere, che Dio ha preparato in anticipo, affinché camminiamo in esse”.

Ecco tre cose importanti che ogni credente dovrebbe sapere sulla salvezza:

Salvezza attraverso la grazia

Siamo stati salvati per grazia da Dio che sapeva che un giorno la creazione che Lui stesso ha fatto si sarebbe allontanata da Lui. Ha ideato un piano nel giardino di Eden migliaia di anni fa per liberare l’uomo e mantenere la Sua promessa attraverso la morte del Suo amato Figlio sulla croce.

Efesini 2: 8-9 ESV “Per grazia siete stati salvati mediante la fede. E questo non è opera vostra; è il dono di Dio, non il risultato delle opere, in modo che nessuno possa vantarsi”.

La morte fu sconfitta e la salvezza eterna era disponibile per tutti coloro che credevano nel Signore Gesù.

Dio non ha offerto solo la salvezza come un dono gratuito, ma ci ha anche dato una misura di fede per credere in primo luogo

La salvezza è fede in Dio

La salvezza è la giustizia di Dio che opera in noi quando diciamo di sì al Suo piano. La salvezza è la giustizia di Dio che opera nella nostra vita.

Siamo salvati per grazia mediante la fede e viviamo quotidianamente per grazia mediante la fede. Prima di avere fede, dobbiamo ricevere la grazia.

Attraverso la fede, crediamo che Gesù è il salvatore e prendiamo la decisione di credere in Lui per la salvezza, che Lui solo può rimuovere i nostri peccati e farci una nuova creazione.

La salvezza ci porta a compiere buone opere

2 Corinzi 5:17 dice: “Pertanto, se qualcuno è in Cristo, è una nuova creazione. Il vecchio è morto; ecco, il nuovo è arrivato”.

Dopo aver ricevuto la salvezza, c’è in noi il desiderio di vivere per Dio. Arriviamo a capire il suo amore e le sue vie e desideriamo camminare in esse.

Gesù parla di dimorare in Lui e di “portare frutto” in Giovanni 15. Giacomo dice anche, in Giacomo 2:17, che se la fede da sola ha opere è morta.

Possiamo proclamare con coraggio che siamo persone di fede, ma se non ci sono opere dimostrate, allora è morta. Il cambiamento che arriva nella vita di un credente avviene solo attraverso la potenza dello Spirito Santo ed è anche un processo graduale.

Probabilmente il miglior “buon lavoro” che dovrebbe contrassegnare la vita di un cristiano è l’amore. Gesù disse ai suoi discepoli: “Vi do un nuovo comandamento, che vi amiate gli uni gli altri: proprio come io vi ho amati, anche voi dovete amarvi gli uni gli altri. Da questo, tutte le persone sapranno che siete miei discepoli se avrete amore gli uni per gli altri”(Giovanni 13: 34–35).

Fonte: FaithPot

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli