Tra le giovani donne, l’aborto è più popolare dell’adozione




L’aborto è un’opzione due volte più popolare dell’adozione tra le donne in età fertile, secondo un nuovo sondaggio che ha chiesto cosa farebbero se si trovassero di fronte a una gravidanza indesiderata.

L’indagine ha rilevato che il 66% delle donne in età fertile (15-44 anni) ha dichiarato che crescerebbe il bambino se rimanesse incinta senza volerlo, mentre il 35% abortirebbe e il 16% dichiara che darebbe il bambino in adozione. Un quarto di queste donne (28%) ha dichiarato di essere preoccupato per le realtà economiche legate alla crescita di un figlio.

Mancanza di conoscenze sull’adozione

Lo studio, intitolato “L’adozione e le sue conseguenze”, ha anche rivelato che quasi la metà delle donne in età fertile non comprende le basi e i vantaggi del processo di adozione, vantaggi che potrebbero influenzare la loro decisione in caso di gravidanza

Per esempio, il 36% non sapeva che “i genitori naturali possono scegliere la famiglia che adotta il bambino”, secondo il testo del sondaggio. Più di 4 su 10 (44%) non sapevano che “le spese della gravidanza della madre naturale sono interamente a carico dei genitori adottivi”.

Il sondaggio è stato condotto da George Barna e dal Center for Cultural Research dell’Arizona Christian University per l’Opt Institute, una fondazione no-profit che promuove le adozioni.

“Questa importante ricerca ci aiuta a capire perché le donne spesso non scelgono l’adozione”, afferma John Knox, fondatore dell’Opt Institute, “Molte non sanno molto delle pratiche di adozione contemporanee e sono seriamente confuse al riguardo. Le pratiche di adozione sono migliorate notevolmente negli ultimi decenni, ma molte donne non sono consapevoli di questi cambiamenti e non considerano l’adozione come un’opzione realistica per la loro gravidanza”.


Lo studio ha anche rivelato che:

Altri dati:

Il 40% delle donne in età fertile non sapeva che “la madre naturale può continuare a studiare o lavorare durante la gravidanza e il procedimento di adozione, senza perdere alcun reddito o beneficio”.
Il 26% di queste donne non sapeva che l’adozione aperta “permette ai genitori naturali di continuare a far parte della vita del bambino a determinate condizioni”.
Il 23% non sapeva che le madri naturali “possono ricevere consulenza privata e altro supporto emotivo prima, durante e dopo l’adozione”.

Conclusione

L’indagine ha anche rivelato che il 12% delle donne in età fertile è stato adottato.

“Per le donne che, per qualsiasi motivo, non sono in grado di crescere un bambino, l’adozione è un’alternativa meravigliosa, come testimoniano i milioni di adulti che sono stati dati in adozione dalle loro madri da bambini. Le esperienze positive di questi bambini adottati e gli incredibili doni che essi rappresentano per la società sono una testimonianza del perché l’adozione dovrebbe essere un’opzione rispettata e significativa per le donne”, ha detto Knox. “Possiamo fare di più per fornire alle donne informazioni accurate, complete e non coercitive sull’opzione amorevole dell’adozione, e questo studio è significativo nel mostrare perché questo è fondamentale”.

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli

Liberato il missionario cileno rapito ad Haiti

La Polizia investigativa cilena (PDI) ha confermato martedì pomeriggio che Esteban Zambrano Leiva, un missionario cileno di 32 anni rapito all’inizio di giugno ad Haiti, è stato rilasciato. “Dopo il