USA│ Le organizzazioni pro-vita hanno ricevuto 85.000 dollari al National Prayer Luncheon

Negli Stati Uniti, tre organizzazioni pro-vita hanno ricevuto 85.000 dollari in sovvenzioni alla sesta edizione del National Prayer for Life Luncheon, dove diversi attivisti pro-vita di spicco si sono riuniti per riconoscere gli sforzi di coloro che lavorano per porre fine all’aborto.

I partecipanti si sono riuniti online e di persona in un centro congressi a Grapevine, Texas, per “pregare, unirsi, salvare vite” e onorare le organizzazioni pro-vita per il loro impatto positivo.

“Questo evento è progettato per riunire i pro-life di tutti gli Stati Uniti per pregare e onorare i gruppi pro-life di grande impatto”, ha detto Karen Garnett, direttore esecutivo del National Prayer for Life Luncheon.

Garnett ha aggiunto: “I cinque candidati al Premio Impatto Pro-Vita 2021 sono stati selezionati per il loro significativo e misurabile impatto dimostrato e per il successo misurabile nel salvare vite e vincere battaglie contro l’industria dell’aborto.

Ha anche annunciato che il National Prayer for Life Luncheon sarà “la ricerca … e l’aiuto per educare e aumentare la consapevolezza sulle organizzazioni pro-vita veramente impattanti ed efficaci che stanno facendo una grande differenza”.

I vincitori


Students for Life of America ha ricevuto il primo premio di 50.000 dollari.

Garnett ha notato che Students for Life of America (SFLA) ha “formato più di 120.000 sostenitori pro-vita e ha il maggior numero di conversazioni online e di persona con i principali obiettivi dell’industria dell’aborto”.

Lauren Castillo, direttore dell’avanzamento della missione della SFLA, ha accettato il premio a nome dell’organizzazione. Ha descritto come “un assoluto onore e privilegio essere stato considerato per questo premio, insieme a incredibili organizzazioni e ai loro coraggiosi team”.

“Siamo fermi contro il nemico ogni giorno, non solo Planned Parenthood e non solo tutti gli abortisti in tutto il paese, ma contro la cultura della morte”, ha aggiunto Castillo, promettendo che SFLA continuerà a “cambiare i cuori e le menti della prossima generazione”.

Accumulando il secondo maggior numero di voti, l’organizzazione di Abby Johnson, chiamata And Then There Were None, ha ricevuto il secondo premio di 20.000 dollari. Johnson è un noto ex dirigente della multinazionale dell’aborto Planned Parenthood che è diventato un famoso attivista pro-life.

Notando i risultati dell’organizzazione, Garnett ha detto che “ha aiutato 574 lavoratori e sette fornitori di aborti a tempo pieno in 43 stati a fuggire dal loro lavoro di aborto e a sperimentare la pace e la gioia che stavano perdendo”.

Infine, il terzo premio di 15.000 dollari, che è andato a Sidewalk Advocates for Life. Garnett ha riconosciuto “la compassionevole azione di questa organizzazione in 202 centri di aborto in tutto il paese per aver aiutato a salvare 12.709 bambini in sette anni e per aver aiutato 72 lavoratori dell’aborto a lasciare l’industria e per aver lavorato per chiudere effettivamente 25 centri di aborto”.

Gli altri candidati erano Focus on the Family, “il cui programma Option Ultrasound ha portato a quasi 1 milione di ecografie che hanno portato 465.000 donne a scegliere la vita per i loro bambini non ancora nati”, e Susan B. Anthony List, “che lavora per sostenere i candidati pro-vita e la legislazione.

Condividilo su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
NUOVI

Articoli